Anteprime
1 commenti

Pokèmon Rubino Omega e Zaffiro Alpha Hands On

Si torna ad Hoenn

il 18 ottobre 2014 (13:00) di
Il gioco
 
Piattaforma
Genere
Redazione
Aspettativa


 

Correva lanno 2002 quando, per la prima volta, i mostriciattoli tascabili creati dalla fertile mente di Satoshi Tajiri sbarcarono sullallora tecnologicamente avanzata console handheld Nintendo: su Game Boy Advance i numerosi fan della serie poterono ammirare i loro animaletti virtuali preferiti con molti più colori, più animazioni ed uno stile grafico ormai completamente adattato alla celebre serie anime che ha appassionato milioni di giovani e meno giovani. Oggi, a più di 10 anni di distanza, ci prepariamo a tornare nella regione di Hoenn con un remake annunciato ufficialmente nel corso dellE3 2014 durante il Nintendo Digital Event: è passato meno di un anno dal lancio di Pokémon X & Y eppure la fame di nuove avventure per i tanti allenatori virtuali in tutto il mondo è ben lungi dallesaurirsi. Vediamo insieme cosa ci aspetterà in questa versione rinnovata: Pokémon Rubino Omega e Zaffiro Alpha (ポケットモンスター オメガルビー&アルファサファイア Poketto Monsuta Omega Rubi & Arufa Safaia) saranno disponibili a partire dal 28 Novembre 2014 per Nintendo 3DS.

RITORNO ALLA GIOVINEZZA

Per molti appassionati pokéfan (me compreso ndr) saranno pervasi da unondata di nostalgia tornando nella regione di Hoenn, riconoscendo luoghi e personaggi. Nella versione Demo ci ritroveremo infatti in compagnia di Rocco Petri (in versione originale Daigo Tsuwabuki) nostra vecchia conoscenza in quanto ex-campione della Lega Pokémon di Hoenn e comparsa in altri episodi della serie: cipokemonrubinozaffiro 1 ritroveremo nella città tecnologica di Verdeazzurropoli e da lì partiremo per il nostro nuovo viaggio alla scoperta di territori, nuovi alleati e vecchi nemici. Il Team Idro/Magma farà presto la sua comparsa per metterci i bastoni tra le ruote, ma la prima cosa da chiedersi è: cosè veramente cambiato? Siamo al cospetto di una semplice versione visivamente migliorata di Rubino/Zaffiro?

Gli sviluppatori assicurano di aver inserito nella trama del gioco nuovi elementi che riveleranno ulteriori dettagli sullorigine delle Megaevoluzioni introdotte in X/Y, oltre ad una trama più articolata e godibile. Non è un segreto che uno dei principali talloni dAchille della serie è appunto la ricetta (rodata ed efficace, ma pur sempre ripetitiva ndr) dellarrivo alla città di partenza, il primo incontro con il professore di turno ed il viaggio costellato di incontri/scontri con allenatori, capipalestra e team criminali che culmina poi nella sfida finale con la Lega Pokémon della regione. La versione definitiva del gioco getterà luce su questi dettagli, ma per ora possiamo ammirare lottimo lavoro svolto dal team di sviluppo sullaspetto grafico, preso direttamente da X/Y ed arricchito di qualche dettaglio, ancora perfettamente in grado di sorprendere locchio con la sua pulizia e con i suoi colori sgargianti. Purtroppo sembra ancora presente lo scarso utilizzo del 3D stereoscopico della console, difetto che (insieme al brusco calo di frame rate di X/Y) aveva fatto storcere il naso a più di un utente. Il comparto sonoro è in linea con le produzioni precedenti, con temi musicali orecchiabilissimi e molto concitati durante le battaglie sia con pokémon selvatici che con gli avversari dei due Team. Generalmente il gioco è tecnicamente lodevole e mantiene inalterato lalto livello qualitativo apportato da X/Y, almeno per quanto è possibile vedere fino ad ora.

IL CUORE DEL GIOCO

La serie Pokémon si è sempre distinta per il suo gameplay funzionale ed al tempo stesso estremamente complesso, capace di creare molteplici situazioni sorprattutto nella sfida competitiva: la nuova versione promette di aggiungere ancor più carne al fuoco grazie alle nuove Megaevoluzioni ed alla nuova Primal Reversion, per ora disponibile solamente per i due pokémon leggendari Groudon e Kyogre. A detta degli sviluppatori, si tratterà di una versione modificata della Megaevoluzione, ma a differenza di questa (che attinge principalmente allenergia del legame tra pokémon ed allenatore) la involuzione primordiale consisterà in un potere innato che il pokémon può sprigionare attingendo alla sua eredità ancenstrale: forse un altro, nuovo capitolo del tema preistorico trattato in molti episodi della serie? Unaltra grande innovazione è sicuramente lIpervolo, mossa speciale che ci permetterà di muoverci in volo nella regione in maniera libera, sotto il nostro comando: a differenza della mossa pokemonrubinozaffiro 2Volo infatti, qui potremo spostarci osservando le terre sotto di noi, guidando il pokémon ed esplorando i cieli alla ricerca di incontri leggendari e delle nuove, misteriose Zone Miraggio. Il gioco introdurrà anche il nuovo, utilissimo MultiNav (parente diretto del vecchio PokéNav) che conterrà molti strumenti utilissimi per la caccia ai pokémon: potremo infatti accedere rapidamente e facilmente alla mappa della zona contenente dettagli sui mostriciattoli presenti, su quelli non ancora catturati e sui nostri spostamenti. Tutto questo darà un grande aiuto nel completamento della nostra collezione con più rapidità ed in modo più mirato rispetto al passato, anche se gli sviluppatori hanno assicurato un post-game molto più approfondito e duraturo rispetto a quello visto in X/Y, fonte di alcune lamentele da parte dei giocatori più assidui.

Grandi novità per quanto riguarda alcune interessanti introduzioni delloriginale Rubino/Zaffiro e che, per lepoca, furono penalizzate dallassenza di adeguati supporti per il multiplayer: le Basi Segrete sono nuovamente tra noi, customizzabili a nostro piacimento e questa volta, grazie alla connessione wireless, potremo invitare tutti i giocatori del mondo nel nostro rifugio personale; oltre a mostrare le nostre capacità di arredatore dinterni potremo arricchire la nostra base con dei veri e propri team di allenatori selezionati tra i nostri amici online, per trasformare il nostro rifugio in una vera e propria Palestra Pokémon, con annessi e connessi. Ai giocatori verrà assegnato anche un QR Code che potrà condividere liberamente su tutti i social network per invitare altri giocatori nella sua Base Segreta, per ammirarla o sfidarne il team: sembra che con questa nuova versione gli sviluppatori si siano molto impegnati per utilizzare la meglio le potenzialità tecnologiche attuali ed arricchire alcune buone idee provenienti dal passato, ma allepoca non sfruttate a dovere.

Se tutte le promesse sul post game verranno mantenute e la qualità del gioco sarà pari ad X/Y, è lecito aspettarsi molto da questa nuova incarnazione della serie di mostri tascabili più famosa della storia videoludicarestiamo in attesa del gioco completo!

https://


Iscriviti al canale di G969:

FacebookRedditPocketPrint


Primo impatto
 

Pokèmon Rubino Omega e Zaffiro Alpha portano avanti la serie con la tipica modalità utilizzata negli ultimi anni: benchè il gameplay tradizionale rimanga sostanzialmente lo stesso, vengono apportate variazioni, modifiche, ritocchi qui e là che affinano l'esperienza rendendola sempre e comunque appagante. L'ipervolo, le Megaevoluzioni (già presenti in X & Y) le basi segrete ed ogni piccola nuova introduzione cambia le carte in tavola ed ogni volta dona la sensazione di trovarsi tra le mani un gioco completamente diverso dai predecessori. Nonostante questa serie rimanga pressochè invariata negli anni, dimostra quanto potenziale celasse già all'epoca della sua prima uscita.

Aspetti positivi

- Meccaniche di gioco ancora più raffinate e complesse
- Accentuata la parte esplorativa
- Le basi segrete finalmente avranno un vero senso, grazie alla connessione internet

Dubbi e perplessità

- Nessuna sostanziale novità di gameplay da presentare
- Effetto 3D ancora traballante

  • Zarusama

    Non vedo lora!