PC versus Console – la guida definitiva – Games969.com

3 commenti

PC versus Console – la guida definitiva

O quasi

il 24 dicembre 2014 (16:02) di Stefano “Skynet” Bruzzone @skynet969console-vs-pc

E’ da quando mastico di videogiochi (ero già grandicello, si, ma la mia carta d’identità è una sentenza senza appello) che assisto a guerre fratricide tra Boxari, Sonari, Nintendari e Pcisti. E son battaglie senza esclusione di colpi, come se il destino dell’umanità dipendesse dal loro esito. Divertente, non edificante forse, ma divertente. Il problema è che questa gara a “chi ce l’ha più lungo” difficilmente vede un epilogo: “PS4 la potenza sovraumana” o “Xbox One, il regno delle esclusive” sono dei bei jingle natalizi, ma nulla più. GPU, eSRAM e colli di bottiglia la faranno pure da padrone, ma il gioco, quello vero, quello che diverte, quello che ci permette di evadere qualche ora dallo stressante trantran quotidiano, non può passare in secondo piano. A me piace giocare, a prescindere dalla piattaforma, dalla potenza, dalle strategie di marketing, dall’hype e dagli occhi “improsciuttati” di chi grida al miracolo videoludico solo perché sul packshot del gioco è impresso il marchio che più ama(va).

Console war

Per fortuna che esiste la console war. Di che scriveremmo sennò?

Quello che ancora mi lascia perplesso è che tutti i giorni e su pressoché tutti i forum, blog, siti, e gruppi di discussione leggo sempre le stesse cose. Si parla di esclusive Playstation o Xbox One e, puff, salta fuori il Pcista “acciaioso”, si parla di framerate e, sbadabam, ecco l’irriducibile sostenitore del desktop che deve dire la sua. Suvvia, ma vi è ancora qualcuno convinto che tra il mondo PC e quello console si possano fare paragoni? E c’è ancora qualcuno che ritiene si possa scegliere tra uno e l’altro? “Se volete giocare a risoluzione supermaxiultra lo potete fare solo su PC! Le console sono morte, erano vecchie ancor prima della loro nascita!!” urlano alcuni sventolando i loro mouse come fossero forconi. E devo dire che per alcuni versi non hanno tutti i torti. Dire che un PC è più potente di una console, benché il concetto espresso in questi termini sia un po’ pressapochista, vale quanto asserire di aver scoperto l’acqua calda.

Eppure c’è qualcosa che non mi torna.

Se al Personal Computer, così come lo concepiamo oggi, possiamo assegnarne la paternità ad Apple ed al suo Macintosh (non scomodiamo antenati e prototipi) e quindi al lontano 1984, come è mai possibile, mi chiedo, che le console reggano il passo sin dal 1983 e dal sorprendente Famicon di Nintendo? Se la matematica non è un opinione, l’impressionante evoluzione dell’elettronica avrebbe dovuto consegnarci spaventose macchina trita-bit tastiera-munite che ben presto avrebbero dovuto avere la meglio su quelle misere scatolette di plastica. Quindi? Quindi uno più uno non fa sempre necessariamente due e i Pcisti dovrebbero rendersi conto una volta per tutte che le loro macchine da gioco non dovrebbero essere mai rapportate ad una console. Sono due mondi a se stanti, appartenenti a due sfere d’utenza ben differenti e il cui confronto, voglio essere provocatorio, potrebbe portare a risultati inaspettati.

Volete proprio combattere questa PC-console war? Bene, cominciamo!

PERFORMANCE

Ops, abbiamo poco da dire. Su PC riusciamo a far girare ogni gioco, anche i più esigenti, a risoluzioni pazzesche. Altro che il sub-HD e il ridicolo framerate delle console. PS4 e Xbox One, la secondo più della prima, zoppicano come cavalli dopo un palio. I 1080p sono un chimera e i 60pfs un miraggio da deserto. Su PC, insomma, tutto è possibile. Nessun compromesso, nessun rallentamento.

ryse-son-of-rome-4625211

Giocare a Ryse: Son of Rome in 4k è una cosa che mica tutti si possono permettere. Lasciamo stare la qualità narrativa, però.

Verdetto: PC

CONTROLLI

Benché Sony, Microsoft e Nintendo abbiamo fatto i salti mortali per tanti anni nel tentativo di fornire al giocatore il pad maggiormente ergonomico, funzionale e frendly, il PC ha più di un asso nella manica: oltre a poter contare sulla compatibilità con i controller delle console (a volte nativi, altre con l’aiuto di mod) ha dalla sua la possibilità di utilizzare l’infinità di comandi da tastiera e la precisione del suo mouse, oltre che, ovviamente, ad innumerevoli joystick, pad, pedaliere, volanti e chi più ne ha più ne metta, prodotti da altrettante aziende.

handheld

Non si può dire che in termini di controller non ne abbiamo visto di tutti colori!

Verdetto: PC

DESIGN/INGOMBRO/TRASPORTO

Ricordo perfettamente quando trovai sotto l’albero la mia prima console. Mi pare di rivivere quei momenti in cui nei stracciai l’incarto, collegai l’alimentazione, il cavo TV e il controller. Inserii il gioco e… via! Credo che il ricordo del Pcista sia un po’ differente. Insomma, ancora oggi le mie console sono ben sistemate intorno al TV, discrete, quasi invisibili e silenziose. Durante e vacanze amo portarne alcune con me (e non parlo di handheld, ovviamente), quindi mi armo di zainetto, le infilo accuratamente al suo interno, arrotolo qualche filo e il gioco è fatto. Nello studio, invece, ho un PC con tanti fili che un disboscamento sarebbe l’unica soluzione. E sempre lì che mi guarda, potente, ma irremovibile.

computer-cables

La trasportabilità di un PC è tutto dire. Armatevi di pazienza!

Verdetto: Console

GAMING EXPERIENCE

L’ultimo regalo che mi son fatto è stato un monitor da 32”. Ora giocare su PC è veramente un’altra cosa. Eppure, quando accendo la Playstation, mi piazzo davanti al 50” stravaccato sul divano come una cernia in pescheria, la sensazione è impagabile. Accendo la console con un tasto. avvio il gioco con un altro. No, non voglio giocare a quello: cambio gioco dalla dashbord, oppure mi basta sostituire il disco. Il salotto, inoltre, è la cassa di risonanza adatta per il mio impianto 5.1. Ho da fare, quindi la spengo in un millisecondo, senza badare a nulla.

videogames

L’esperienza PC e quella console hanno molti punti in comune. Altri meno.

Verdetto: Console

PREZZO

Ora, tutte le considerazioni fatte sinora possono essere tranquillamente confutate. Sono certo che leggerò presto nei commenti l’intervento di qualcuno che asserisce come sia perfettamente fattibile abbinare il PC a televisori di diagonali immense e di come sia altrettanto possibile godere di esperienze frendly anche su PC. Ma la vera differenza, signori, la farà sempre e solo una cosa, l’esborso necessario per garantirsi quell’esperienza unica e impagabile della quale tutti i Pcisti si beano.

Per una console, con 450 euro ho il pacchetto completo, considerando che una TV già l’abbiamo tutti. Gli stessi 450 euro che il Pcista sta mettendo faticosamente da parte per acquistarsi una GeForce GTX 970. E anche se si vuol ripiegare su qualcosa di meno performante, ma sufficiente per battere qualsiasi console in circolazione, non si potrà scendere più bassi di una R9 270X e dei suoi 150/200 euro.

Facciamoci un bel PC e facciamo impallidire l’Xbox One del nostro amico: processore Intel i7 (ahimè, quasi sempre tra i requisiti minimi dei giochi più recenti), 1 TB di HD, la nostra fida scheda video, un audio da 5.1 e almeno 8 B di RAM. Ai quale aggiungere, poi, schermo e periferiche. Qualcuno riesce a spendere meno di 1000/1300 euro?

GeForce-GTX-Titan_31

La scheda video, il cuore del PC Gaming. La configurazione della foto vi assicurerà cose mai viste… e una telefonata dall’impiegata della banca!

Verdetto: Console

GIOCHI ED ESCLUSIVE

Sarebbe un discorso infinito parlare di tutti i giochi che troviamo su l’una piuttosto che sull’altra piattaforma, ma a voi Pcisti piacerebbe giocare a Zelda? E qualche ora in compagnia di The Last of US? Sunset Overdrive proprio non vi intrippa?

Visto, però, che che è un discorso che vale anche se a parti invertite, pari e patta e non se ne parli più.

the-last-of-us-14863-1920x1080

The Last of Us, il capolavoro Naughty Dog che tutti vorrebbero giocare. Si, dai, ammettetelo!

Verdetto: Parità

Le console vincono sui PC per 3 a 2. E’ proprio così? Per nulla, perché come ho detto in apertura, si tratta di due universi destinati solo a condividere lo scopo finale. Il PC ha potenzialità infinite, ma dovrà sempre pagare (salatamente) uno scotto. Le console hanno un loro ben preciso motivo di esistere e, con tutti i loro difetti e le loro limitazioni, sono in grado di fornire un’esperienza a suo modo diversa e appagante.

Saranno pure scatolette di plastica, ma dopo trent’anni siamo ancora qui a parlarne.

Buon Natale a tutti e non perdetevi i nostri consigli sugli acquisti!

PC, PS4, Speciale, Xbox ONE
MicrosoftPlaystationSonyWindowsXbox

Stefano "Skynet" Bruzzone

Stefano “Skynet” Bruzzone

Direttore di Games969.com. Una passione per il videogioco che nasce dietro la tastiera di una ZX Spectrum, in anni in cui la fantascienza ci faceva sognare.

  • Sergio GrazziniUna analisi lucida e chiara- Sicuramente si innescheranno delle guerre tra i pro e i contro i due mondi, ma rimango dell’idea che se ci divertivamo con lo Pong,ogni macchina da gioco che ci permetta di divertirci è sempre la migliore!!! Auguri a tutte e a tutti.
  • MastroGelatoPer quanto riguarda l’ esperienza di gioco io direi pari. La tua non è e non può essere un’ analisi imparziale, perchè l’ esperienza di gioco non è quantificabile dipende molto anche dalle nostre esperienze passate. Varia molto per ogni uno di noi: ci sono persone che per giocare usano la scomoda sedia del soggiorno, altre, invece, come me, che hanno una poltrona più comoda del divano, oppure che hanno, come ho io, l’impianto audio potente in camera.

    Io, ad esempio direi che l’ esperienza di gioco maggiore la può dare il pc, perchè il gioco in cui mi sono immerso di più (e che mi ha fatto più ca**re sotto) è stato Doom 3. ma è una mia valutazione personale. Per questo direi pari

  • DavideMemoria Dimm Vengeance 4 Gb ddr3 1600 MHz Unbuffered CL9
    Motherboard 970 Extreme3 socket AM3+ chipset AMD 970 ATX
    Processore FX-6100 Black Edition 6 Core 3,3 Ghz Socket AM3+ Sbloccato
    Radeon HD 7850 2 GB GDDR5 Versione OC – DUAL-X
    Alimentatore 650 Watt Serie ZS ATX
    Assemblato 1 anno e mezzo fa e ho speso sulle 500 euro, non voglio provocare nessuno ma gioco tranquillamente a tutti i giochi usciti recentemente compreso AC unity, non avrò tastiera e mouse fenomenali ma uso lo stereo per l’audio e il televisore per il video quando voglio mettermi comodo..mi trovo bene, vero non posso giocare ad alcuni giochi ma quello che volevo dire è, non serve mettersi in mano 1000 euro se si conosce un minimo di hardware, se poi vi dovete lasciar ingannare dalla scritta INTEL piuttosto di Nvidia sono altri discorsi ma se uno vuole giocare e lo vuole fare dal pc perchè mal che vada al posto di giocare può anche lavorarci lo può fare, e senza spendere un patrimonio