146 visite 0 commenti

Battlefield 4 svelata la trama

DICE e EA svelano sul blog ufficiale la trama del nuovo capitolo della serie Battlefield atteso sia per le attuali console sia per la next-gen

di il 10 agosto 2013 (9:22)
 
RedditLinkedInEmailPocket


Alcuni giorni fa, con un post rilasciato sul blog ufficiale, la DICE e la Electronic Arts hanno deciso di svelare alcuni dettagli riguardanti la campagna del prossimo Battlefield 4 la cui uscita è attesa sia per le attuali console sia per quelle next-gen. Naturalmente, com’è logico aspettarsi da un videogioco sparatutto in prima persona, la trama è ancora una volta incentrata su un imminente conflitto mondiale tra super potenze, conflitto che un manipolo di uomini capitanati dal sergente Daniel Recker cercherà in tutti i modi di evitare così da salvare l’intero pianeta di un’immane catastrofe.

Riportiamo qui di seguito quanto scritto dal team di sviluppo DICE sulla trama del nuovo Battlefield, ad oggi considerato uno dei migliori simulatori di guerra tra i tanti titoli sparatutto che ci sono in circolazione avvertendo i nostri lettori che se non vogliono togliersi l’effetto sorpresa è meglio per loro non proseguire nella lettura poichè si tratta di un vero e proprio spoiler:

“Il mondo è sull’orlo del caos, la Cina è la polveriera e tu e la tua squadra siete l’involontaria scintilla che potrebbe scatenare un conflitto globale. Questo è Battlefield 4. Vestirai i panni di Daniel Recker, membro di un gruppo d’elite di eroi improbabili conosciuto come la Tombstone squad, impegnata in un conflitto in cui combatti per un ultima speranza di pace.

In Battlefield 4 assumi il ruolo del Sergente Daniel Recker, membro di un gruppo d’elite di soldati noto come la squadra Tombstone. Durante una missione per raccogliere informazioni su un generale russo a Baku, Azerbaijan, la tua squadra viene scoperta e devi farti largo attraverso ondate di truppe russe per riuscire a scappare. Una volta tornati a bordo della USS Valkyrie, una portaerei di classe Wasp, l’intellingence che hai recuperato conferma quello che già si sospettava in precedenza: l’ammiraglio cinese Chang sta pianificando un colpo di stato in Cina, e se questo succederà, i russi lo appoggeranno.

Con questa intel al sicuro, la USS Valkyrie fa rotta verso Shanghai. Tu e la squadra Tombstone venite inviati in una missione sotto copertura nella città per estrarre un gruppo di VIP. La Cina è in tumulto dopo che gli Stati Uniti sono stati implicati nell’assassinio di Jin Jié, futuro leader e voce per la pace in Cina. L’ammiraglio Chang ha cancellato le elezioni e instaurato la legge marziale. Mentre le forze navali statunitensi e russe si posizionano al largo delle coste cinesi la situazioni degenera rapidamente, come in una polveriera in attesa della scintilla.

A Shanghai i manifestanti si scontrano con la polizia mentre le strade si riempiono di caos e tumulti. La Tombstone riesce a trovare i VIP che cercavano, tra cui un agente CIA operativo sul campo conosciuto come Laszlo W. Kovic, e con lui un individuo misterioso che i militari cinesi davano affannosamente la caccia. Insieme a Kovic ti troverai a combattere per fuggire da Shangai e tornare alla Valkyrie, mentre i civili abbandonano la città e molti di loro trovano rifugio a bordo della portaerei. Le comunicazioni s’interrompono e la Valkyrie fa rotta verso Singapore, per incontrarsi con la USS Titan e il settimo US carrier group nella loro ultima posizione nota. Come ti avvicini a Singapore ti ritrovi davanti uno scenario devastante di fiamme e disordine. La nave principale è stata affondata e flotta è stata annientata, e da questo punto in avanti nulla è certo.”

Questa volta l’antagonista degli Stati Uniti d’America non è la Russia, nemica di tante battaglie, ma la Cina, il nuovo che avanza, l’ultima super potenza mondiale davanti alla quale molti si stanno inchinando visto che proprio il Paese con capitale Pechino è da tutti considerato la nova frontiera dell’economia e della finanza. Ancora una volta quindi un videogioco mescola realtà e finzione, si aggiorna rispetto ai tempi attuali, lascia da parte inutili retoriche e crea una trama sicuramente al passo coi tempi tanto che, secondo fonti non confermate, la stessa Cina sembra non aver gradito particolarmente questa narrazione degli eventi che la vedono coinvolta come protagonista ostile e pericoloso nei confronti degli USA visto che sono sempre gli americani a ricoprire il ruolo dei buoni e vincenti a discapito delle altre Nazioni e dei loro abitanti.

Un discorso che comunque lascia il tempo che trova. A noi interessa sottolineare che questa volta pare che siamo finalmente di fronte ad una storia diversa e ben articolata, che non vuole assolutamente ricalcare le orma del passato ma che si adatta a questi tempi bui e si inserisce nel tessuto sociale attuale senza risultare stucchevole e inutile.BF4-Battlelog

Inoltre proprio in questi giorni la DICE e la EA hanno anche svelato le funzioni dell’app Battlescreen prevista per Battlefield 4, un’applicazione che funzionerà solo se collegata alle versioni PS4, Xbox One e PC dell’FPS.

Quindi niente da fare per le attuali console che non riceveranno questo tipo di supporto neppure dopo il lancio del gioco sulle piattaforma next-gen.

Le motivazioni che hanno portato a decidere in questo senso non sono molto chiare. Stando alle parole di jasper Nielsen, produttore associato del progetto,  “Battlelog è alimentato dalla rete, e questo ha molte implicazioni. Ci sono molte cose diverse che si possono fare, cose che si possono fare più velocemente piuttosto che realizzare cose in codice nativo”.

Il nuovo sistema Battlelog potrà anche essere usato su un secondo schermo per visualizzare punti, statistiche e gestire la configurazione di classi ed equipaggiamenti prima di entrare in partita o mentre si attende il respaw. In questo modo si potrà offrire al giocatore la migliore esperienza video ludica possibile anche perché questo nuovo sistema proporrà anche un modulo per le missioni custom da portare a termine sia nella modalità single player sia in quella multiplayer. Le missioni create in rete dagli utenti potranno essere proposte sia ai propri amici virtuali sia all’intero network come sfide da portare a termine per avere punti esperienza che cambiano di volta in volta a seconda della difficoltà media della missione stessa.

Sempre grazie al nuovo Battlelog potremo interagire coi nostro compagni nella modalità Comandante grazie alla quale potremo sincronizzarci alla partita multiplayer in corso e lanciare in tempo reale aiuti o nuovi ordini alla nostra squadra direttamente dal nostro Tablet o Smartphone.

Battlefield 4 rimane ancora oggi un gioco imperniato sull’esperienza multi giocatore con ampie mappe, veicoli da pilotare, il nuovo Battlelog a implementare e migliorare l’esperienza di gioco rendendola se possibile ancora più immersiva, ma questa volta DICE e EA hanno deciso di aumentare i loro sforzi anche per la campagna single player, da sempre punto dolente di questa saga sparatutto tanto che lo scettro di miglior gioco di guerra ultimamente è andato spesso al diretto concorrente Call of Duty pubblicato dalla Activision, grazie alla storia su cui si imperniava la campagna del gioco sempre all’altezza delle aspettative. Ma ultimamente la serie COD ha subito una flessione non indifferente soprattutto dopo l’ultimo Black Ops 2, quindi è lecito aspettarsi che la DICE ne approfitterà per scavalcare il diretto concorrente e aggiudicarsi la corona di miglior simulatore di guerra. Per fare questo però hanno bisogno anche di una modalità single player all’altezza delle aspettative e stando a quanto scritto e letto ultimamente sembra che il momento del sorpasso sia finalmente arrivato per questo titolo che uscirà il prossimo 29 ottobre per PS3 e Xbox 360 mentre è ancora da decidere la data per le console next-gen, data che con ogni probabilità coinciderà con l’arrivo sul mercato delle nuove PS4 e Xbox One.

Claudia Gonzales